SCUOLA ITALIANA DI SCIENZE NATUROPATICHE

Scuola di naturopatia e Scuola di massaggio olistico

Tu sei qui: home > Casa editrice > Eugenismo e cronorischio in medicina tradizionale cinese (MTC)

Eugenismo e cronorischio in medicina tradizionale cinese (MTC)

di Alberto Di Leo ~ Primario Medicina Legale, Diplomato Scuola N. Van Ghi di Marsiglia, Presidente Comitato Scientifico S.I.S.N.

Lo studio del Nei King, canone di Medicina interna dell'Imperatore Che Huang Ti, che regnò tra il 2697 e 2597 a. C. nell'Era leggendaria dei 5 legislatori, ci porta oltre alla conoscenza dei ritmi biologici e dell'eugenismo per il mantenimento dello stato di benessere fisico e spirituale, anche del cronorischio.

Eugenismo Taoista delle 4 stagioni e secondo gli insegnamenti N. Van Ghi.

Ogni stagione ha la sua energia cosmopatogena che il saggio deve sapere canalizzare per avere il suo massimo benessere fisico e mentale.

Nel cap. II del Nei King (commentato da Nguyen Van Ghi) si legge:

"In primavera, l'energia nasce e tutto è un fiore, il saggio taoista deve alzarsi all'alba, passeggiare di buon passo, con i capelli lunghi “liberi e spioventi” per accogliere l'energia della stagione (il vento9; deve portare vestiti comodi senza costrizioni perché l'energia deve circolare e deve coricarsi al tramonto.” Lo stolto che non rispetterà questa legge del Tao avrà patologie da freddo in estate, perché il piccolo yang non è stato nutrito ed il legno non potrà generare il fuoco".

"L'estate" stagione dei frutti: alzarsi all'alba, non affaticarsi, prevenire la collera, armonizzare il respiro. Chi non osserva il tao dell'Estate presenterà febbri intermittenti in autunno (il fuoco non dominerà il metallo).

"L'autunno è il momento della meditazione e del silenzio interiore, alzarsi al canto del gallo e ritirarsi presto. Chi non rispetta il Tao dell'autunno, sarà debole di polmoni in inverno (il metallo non potrà nutrire l'acqua.)"

"In inverno assecondare la natura e lo yang in letargo, coricarsi presto e alzarsi tardi, cercare il calore, armonizzare la volontà con le emozioni. Chi non rispetterà il Tao dell'inverno, l'acqua indebolita non potrà alimentare il legno".

Il cronorischio

Il cronorischio, fonte della ricerca della medicina moderna, in realtà era già patrimonio della MTC.

Così recita il Nei King:

"tutti quei polsi che battono in profondità e debolmente, sospesi o interrotti, sono causati da Yinn, il principio del buio, che governa l'inverno" presentano il massimo rischio a mezzanotte.

"I polsi induriti accelerati causati da yang, principio della luce, che governa l'estate" presentano il massimo rischio a mezzogiorno.

"I battiti improvvisamente interrotti o improvvisamente accelerati" trovano il massimo rischio al levar del sole.

"Malattie da vento massimo rischio al crepuscolo".

"Malattie causate dall'acqua, massimo rischio a mezzanotte. Malattie causate sia dal caldo che dal freddo massimo rischio all'alba."

Importanza del cronorischio nella Medicina moderna

In occasione di un congresso dell'American college of cardiology, che si è tenuto ad Anahim (California), venivano illustrati i risultati di studi sul cronorischio degli incidenti cardiovascolari: al mattino tra le 6 e le 12 si verifica la percentuale più alta di incidenti vascolari (specie l'infarto).

Ora noi sappiamo che la P.A. si innalza al mattino, anzi si registrano 2 picchi (ore 9 e ore 19) un calo alle 15 e un profondo calo notturno, così come aumenta la frequenza cardiaca e diminuisce nelle ore del mattino l'attività fibrinolitica.

Eugenismo e cronorischio in medicina tradizionale cinese (MTC)

Eugenismo e cronorischio in medicina tradizionale cinese (MTC)

Utilità anche di una moderna cronofarmacologia

Così si esprime Mittleman della Harvard Medical School: "per i candidati all'infarto è indispensabile l'uso di farmaci che possano manifestare il massimo picco di azione nel periodo del massimo rischio."

Il centro regolatore circadiano è un orologio biologico con periodo di circa 1 giorno (circa diem) e comprende oscillatori endogeni, strutture fotorecettoriali e la melatonina (picco nella 2.a parte della notte).

Anche il connettivo ha il suo bioritmo perché alle 3 del mattino inizia la fase acidotica-simpatica (adrenalina e tiroxina) che vira alle 15 verso la fase parasimpatico-alcalosica con rallentamento delle attività surrenale e tiroidea.

Ciò può avere dei risvolti terapeutici anche in omotossicologia.

Noi moderni scopriamo i ritmi ed il cronorischio con la stampella tecnologica, ritmi che sono stati mirabilmente osservati dal pensiero taoista.

Nella parte superiore del grafico n. 5 ho riportato la piramide del rischio in blu per le patologie yin (bradicardizzanti) con apice alle h 24 ed in rosso per le patologie yang (i polsi accelerati) con apice alle 12; il vento con picco alle 18; l'acqua alle 24; il freddo o il caldo alle 6; il calore perverso alle 12.

Il ritmo, costante di ogni manifestazione

"Nei mutamenti vi è la vera realtà. Essa gebera le due forme…" Shao Yong.

ogni manifestazione della realtà nasconde il suo opposto, raggiunge il suo massimo, declina ed in un "punto limite manifesta il suo opposto".

Così lo yinn cresce raggiunge il suo massimo, mentre lo yang eclissato, resta in ombra e incomincia la sua crescita, con una alternanza tra "movimento e quiete, tra materia ed energia" che rappresenta la legge naturale.

L'energia si concentra e diventa materia; la materia si disperde in accelerazione e diventa energia.

Anche per Spencer (1820-1903) vale la legge del ritmo: "la materia passa da uno stato di dispersione ad una di concentrazione, mentre la forza che ha operato la concentrazione si dissipa" (N. Abbagnano – G. Fornero- filosofi nella storia v. VIII Ed. Paravia )

Anche per Ardirò ogni processo naturale, seguendo un ritmo preciso ed un alternarsi di periodi passa dal distinto all'indistinto… .

Nel 2003 da ricerche presso l'Università Pur due, West Lafayette dell'Indiana viene la scoperta che "le cellule seguono un ritmo biologico di: 12' di crescita e di 12' di sosta; tale ritmo pare essere comandato da un'attività enzimatica (tipo ossidasi del Nadh)".

L'elica del DNA si contrae di giorno e si espande di notte.

Gli episodi di ictus hanno una certa periodicità circannuale (febbraio-marzo).

Qui riportiamo il tracciato di monitoraggio di Pain cui si rilevano dei picchi ipertensivi al mattino e nel tardo pomeriggio, con conservazione del ritmo nictemeriale (a dimostrazione dell'utilità dello studio del cronorischio in patologia cardiovascolare).

In agopuntura la cronobiologia la terapia che deve essere eseguita tenendo conto dei ritmi stagionali, dei ritmi circadiani , e della legge "mezzogiorno-mezzanotte": tonificando un organo l'organo correlato, nell'orologio energetico, viene sedato.

Si conclude facendo nostro l'auspicio che anche nella medicina moderna venga inserito il cronorischio nel posto che gli spetta, in quanto capace di abbassare la soglia di rilevamento del rischio nello stadio preclinico" (vedi "Analisi delle dimensioni del cronorischio" di Cugini e C.)

Analisi delle dimensioni del cronorischio

Analisi delle dimensioni del cronorischio

 

Scuola di Naturopatia e Scuola di Massaggio olistico

Le sedi della Scuola di Naturopatia in Italia:

Bari, Cagliari, Catania, Lecce, Messina, Palermo, Reggio Calabria, Salerno

DYNAMIS Soc. Coop. - Istituto di Naturopatia e Medicina Olistica

Scuola Italiana di Scienze Naturopatiche
Scuola di Naturopatia

Telefax. 093426646 - Cell. 3388057316 - Contatti
Codice Fiscale/P. IVA Dynamis Soc. Coop. 01937960852

Numero verde ~ Scuola Naturopatia
Brochure dei corsi di naturopatia // Piano Offerta Formativa

Piano di studi personalizzati

Sono aperte le iscrizioni al corso professionale di naturopatia.

Scarica la brochure
(.pdf 1,6 MB)